skip to Main Content
Hai bisogno di aiuto? Contattaci ora : 0434 520411 | e-mail: info@avvocatiepartners.it
Pensioni Comparto Sicurezza E Difesa: Moltiplicatore

Pensioni Comparto Sicurezza e Difesa: Moltiplicatore

Post Series: PENSIONI
  • 1.Pensioni Comparto Sicurezza e Difesa: Moltiplicatore

PENSIONI COMPARTO SICUREZZA E DIFESA

INPS CHIARISCE

Con la Nota del 26 aprile ultimo scorso, l’INPS chiarisce i destinatari e modalità applicative del cosiddetto Moltiplicatore al Personale del Comparto Sicurezza e Difesa. L’istituto estremamente tecnico è destinato a coloro i quali s trovano già in Ausiliaria ovvero nel sistema misto (contributivo e retributivo).

Non è invece applicabile a chi è nel retributivo. In particolare chi opti per tale istituto , a domanda, rinuncia all’ausiliaria per essere collocato direttamente in riserva.  La pensione verrà dunque calcolata tenendo conto del monte retributivo calcolato sugli ultimi 360 giorni di servizio moltiplicato per 5 per l’aliquota del 33.

Va da sè che coloro i quali avranno percepito in tale arco temporale rilevanti indennità accessorie (ad esempio, straordinari , missioni, missioni estere, ecc.) potranno averne un  beneficio. Di contro e parziale contenimento degli effetti della norma , L’INPS ha sottolineato e ricordato che si applica sempre il sistema del doppio calcolo, ossia il trattamento contributivo non potrà mai superare quello che  sarebbe stato attribuito con il sistema retributivo. In pratica, non può essere superata la massima aliquota retributiva dell’80%.

In sintesi, tenuto conto delle molteplici variabili considerate è sempre meglio ricorrere al proprio servizio amministrativo per delle simulazioni aderenti alla singola situazione personale.

In allegato, la nota esplicativa in parola:

Nota_INPS_26_04_2018

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top